Moscato d’Asti Canelli DOC – Villa Giada di Andrea Faccio

Villa giada NUOVO

Si avvicinano le feste e come ogni Natale è tradizione chiudere il pranzo con il Panettone o il Pandoro. Non c’è miglior abbinamento per i dolci natalizi del Moscato di Canelli. La delicata dolcezza aromatica, sempre ben bilanciata dalla freschezza, di questo grande vino piemontese si esalta con tutti i dolci da forno lievitati e in particolare proprio con Panettone e Pandoro. Bevete gli Champagne e gli Spumanti con gli antipasti o con i primi e i secondi piatti del vostro menù e gustatevi i dolci di Natale con un profumato calice di Moscato d’Asti di Canelli di Andrea Faccio.

La tenuta Villa Giada ha origini molto antiche. Il suo nucleo storico, dove ancora oggi si trovano le cantine di affinamento dei vini, risale al 1790. L’Azienda si trova nell’area collinare dell’astigiano. Un territorio d’antica vocazione vitivinicola, che unisce la regione delle Langhe alle terre del Monferrato. La tenuta si estende complessivamente su 25 ettari, con  vigneti di proprietà accorpati a tre vecchie cascine. Cascina Ceirole si trova nel comune di Canelli, a circa 320 metri di altitudine sul livello del mare ed è circondata da 7 ettari di vigneti. In questa zona è coltivato il moscato bianco, una particolare varietà della numerosa famiglia delle uve moscato, oggi presenti in diversi cloni in quasi tutti i paesi d’Europa. Proprio su queste colline piemontesi il moscato bianco ha trovato da secoli una terra d’elezione, diventando il vitigno simbolo del territorio. Cascina del Parroco si trova su un piccolo altopiano, in posizione dominante sulla valle del Rio Nizza e raccoglie attorno al corpo di fabbrica 4 ettari di vigne. Cascina Dani sorge ad Agliano Terme e con i suoi 14 ettari di vigneti coltivati a barbera, rappresenta il terroir d’elezione del vitigno più rappresentativo dell’Azienda. Le vigne di Agliano Terme si trovano in una delle zone tradizionalmente più vocate per l’uva barbera. La tenuta comprende diversi cru, che rappresentano delle eccellenze assolute, capaci di esprimere vini di altissima qualità. Un patrimonio di parcelle di grande valore, che sono vinificate separatamente per realizzare varie etichette di Barbera, ognuna con una sua precisa identità. I terreni sono costituiti da suoli sciolti di medio impasto, ricchi di sabbie, calcare, argilla e sostanze minerali. L’esposizione delle vigne è generalmente a sud-est, perfetta per la maturazione graduale e completa delle uve. Oltre alla barbera e al moscato bianco di Canelli, nell’Azienda Agricola Villa Giada si coltiva il nebbiolo, il dolcetto, il cortese, il raro vitigno gamba di pernice e gli internazionali merlot e sauvignon blanc. La cantina è il frutto del connubio tra la tradizione artigianale del territorio e le più moderne attrezzature, che la tecnologia enologica può mettere oggi a disposizione. Passato e presente si uniscono nel segno della passione e del desiderio di continuare a realizzare grandi vini, che siano vera e fedele espressione della storia del territorio.

Moscato d’Asti Canelli D.o.c.g.
moscato-d-asti-docg-canelli-magnum-15-lLe vigne di moscato bianco sono coltivate sulla collina di Ceirole, nel comune di Canelli, su dolci pendii con un’ottima esposizione sud-est e sud-ovest, soleggiata e ben ventilata. Il particolare microclima di questa storica collina di Canelli e i pregiati suoli di matrice calcarea,  garantiscono da sempre uve di alta qualità, tra le migliori in assoluto della zona per intensità aromatica ed equilibrio. La vendemmia del moscato avviene solitamente all’inizio del mese di settembre. Dopo una pressatura molto soffice, il pregiato e profumato mosto fiore viene avviato a una breve fermentazione con lieviti selezionati, fino allo sviluppo di circa 5 gradi alcolici. A questo punto la fermentazione viene arrestata, in modo da conservare un leggero residuo zuccherino e una naturale vivacità leggermente frizzante. Dopo l’imbottigliamento, il vino si affina per circa un mese in bottiglia prima d’essere messo in commercio. Il Moscato d’Asti di Canelli si presenta nel calice con un bel colore giallo dorato brillante. Il profilo olfattivo è delicato e fragrante, con le caratteristiche note aromatiche dell’uva moscato, che esprimono profumi di agrumi, pesca bianca ed erbe aromatiche. Il sorso è morbido e fruttato, con aromi intensi e persistenti, che sul finale lasciano spazio a una piacevole freschezza. E’ il classico vino da dessert della tradizione italiana, suadente, aromatico e poco alcolico. E’ ottimo da abbinare a crostate di frutta, dolci con le nocciole e pasticceria secca. Esalta le sue caratteristiche con tutti i dolci lievitati, in particolare con il Panettone e il Pandoro.

COMPRA ORA SU VINODALPRODUTTORE.IT!

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *