I premi di Tenuta Santa Caterina

2

Dall’incontro tra i grandi terroir e la passione e la volontà del vignaiolo di dar vita a qualcosa che lasci un segno inconfondibile, nascono i grandi vini. Così ha fatto Tenuta Santa Caterina, un’azienda situata a Grazzano Badoglio nel cuore del Monferrato, che  si è concentrata sui vitigni classici del territorio, come la barbera, la freisa, il grignolino e su altri vitigni internazionali, che hanno trovato in Monferrato una terra d’elezione come lo Chardonnay e il Sauvignon Blanc.
Oggi, ogni vigneto ha un nome, un vitigno e produce un vino con un’identità precisa.
Tenuta Santa Caterina produce vini eccellenti, tutti riconosciuti e premiati dalle più autorevoli guide, riportiamo di seguito le ottime valutazioni ottenute da questa cantina.

Sorì di Giul 2013
– I 5 Grappoli Bibenda della FIS (Federazione Italiana Sommelier), inserendosi nella vista dei vini d’eccellenza.
– Il punteggio di 93/100 della Guida Essenziale ai Vini d’Italia di Daniele Cernilli, uno dei giornalista più autorevoli del mondo del vino in Italia.
– L’ottimo punteggio di 94/100 dalla guida I Migliori Vini Italiani 2018, in cui Luca Maroni ha individuato 362 eccellenze (in un range di punteggi che va da 90 a 98/100), divise tra rossi, rosati, bianchi, vini dolci e spumanti, che diventano 388 complessivamente, aggiungendo anche i top wine da 99/100.
– E’ stato premiato dalla Guida Vini Buoni d’ Italia 2018, che ha assegnato i massimi riconoscimenti ai vini d’eccellenza italiana. La guida è unica nel panorama italiano e internazionale perchè è dedicata ai vini prodotti da vitigni autoctoni. Vinibuoni d’Italia si basa su un processo di selezione eccezionale per impegno e per trasparenza.
I vini arrivati in finale sono 670, Il Sorì di Giul ha ottenuto la Golden Star.

 Arlandino 2015
– Ha ottenuto i 90/100 da Luca Maroni  inserendosi nell’annuario dei migliori vini italiani 2018.
– I 90/100 nell’edizione 2018 della Guida Essenziale ai Vini d’Italia che è stata presentata a Milano il 1° ottobre. La Guida DoctorWine si occupa della elezione delle migliori cantine e dei loro vini, con ben 297 vini premiati, che rappresentano la punta di diamante della produzione italiana. 

Salidoro 2015
Ha ottenuto i 90/100 da Luca Maroni  inserendosi nell’annuario dei Migliori Vini Italiani 2018.

VignaLina 2014
Rientra sempre nella classifica dei Migliori Vini Italiani con un punteggio di 91/100 da Luca Maroni. 

Setecàpita 2013
Anche questo vino premiato da Luca Maroni come uno dei Migliori Vini Italiani 2018 con 91/100.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *