Roero Arneis DOCG San Michele – Deltetto

Schermata 2017-03-14 alle 15.44.48

La splendida area collinare del Roero è particolarmente vocata per la produzione di grandi vini bianchi. Il vitigno piemontese arneis ha trovato qui il terroir ideale per esprimere vini di alto livello. Il Roero Arneis DOCG San Michele di Deltetto è sicuramente una delle etichette più interessanti del territorio. Premiato dalle più prestigiose guide del settore, si distingue per raffinata eleganza, unita a un’affascinante complessità e intensità aromatica. Il suo bouquet spazia dai delicati profumi floreali a mature note fruttate, dalle morbide nuances esotiche ai sentori lievemente speziati. Un grande bianco, armonioso e seducente.

L’azienda Agricola Deltetto ha sede in Roero, una delle zone del Piemonte storicamente più vocate per la viticoltura. Il Roero occupa la riva sinistra del fiume Tanaro, che lo separa dalla regione delle Langhe di Barolo e Barbaresco. E’ un territorio paesaggisticamente molto affascinante, caratterizzato da colline dai versanti ripidi e da aspri calanchi, che si formati in antichità dall’erosione dei suoli causata dal vecchio corso del fiume Tanaro. Seppur vicina alle Langhe, l’area del Roero ha un’origine geologica diversa. Si tratta di una zona più giovane, che risale all’era Terziaria (circa 5 milioni di anni fa), quando un antico fondale marino si è sollevato portando all’emersione delle attuali terre. Anche la composizione dei suoli è diversa rispetto alle Langhe. Se sulla riva destra del Tanaro prevalgono le antiche marne argillo-calcaee e le marne di S.Agata, nel Roero i terreni sono prevalentemente composti di arenarie, rocce sedimentarie ricche di fossili marini, con presenza di calcare e argilla. Tipiche di questo territorio sono le famose sabbie dai toni giallastri, che rendono i terreni leggeri, soffici e molto permeabili. Queste particolari caratteristiche conferiscono ai vini del Roero non solo corpo e struttura, ma anche una particolare finezza espressiva. I vini rossi a base di nebbiolo sono più pronti, meno tannici e piacevolmente bevibili anche da giovani rispetto ai “fratelli” delle Langhe. Ma è soprattutto nella produzione dei vini bianchi che il Roero riesce a esprimere le sue peculiarità di raffinata eleganza. Il terroir è in grado di esaltare le note floreali e fruttate dei vitigni e le caratteristiche di mineralità derivanti dalla particolare composizione dei suoli.

La tenuta Deltetto ha un’estensione complessiva di una ventina di ettari ed è coltivata con le principali varietà a bacca rossa e bianca della tradizione piemontese: nebbiolo, barbera, dolcetto, arneis, cortese, favorita. Trovano inoltre spazio anche vitigni internazionali come chardonnay e pinot noir, soprattutto per la produzione di metodo classico. L’azienda Deltetto nasce dalla passione familiare per la viticoltura. Una tradizione trasmessa di generazione in generazione e che ancora oggi consente di produrre vini, non solo di alta qualità, ma anche dal gusto tipicamente territoriale. Nei vigneti si lavora con grande attenzione, cercando di privilegiare le basse rese e la perfetta maturazione delle uve, consapevoli che un grande vino nasce prima di tutto in vigna. La stessa cura viene applicata nei processi di vinificazione, cercando di limitare al minimo l’intervento umano, in modo da portare sempre in primo piano le qualità della materia prima.

Roero Arneis DOCG San MicheleBorgognotta-Arneis
Uno dei vini più famosi e premiati dalle principali guide di settore è il Roero Arneis DOCG San Michele. Una delle migliori eccellenze dell’Azienda in termini assoluti. L’arneis è un vitigno a bacca bianca coltivato da secoli nell’area del Roero, anche le sue origini restano piuttosto misteriose. Il vitigno ha conosciuto un lento e progressivo abbandono, tanto che nel secondo dopoguerra ne restavano pochi filari all’interno delle vigne di nebbiolo, coltivati perché le sue uve dolci e la maturazione precoce rispetto al nebbiolo, tenevano lontano gli uccelli dalle pregiate uve a bacca rossa. Solo sul finire degli anni sessanta, alcuni lungimiranti produttori, hanno creduto nelle qualità dell’arneis, ricominciando a coltivarlo per vinificarlo in purezza. E’ cominciata così una selezione delle migliori piante, che ha condotto a una crescita qualitativa del vino. Dopo la vendemmia, le uve sono avviate alla fermentazione a una temperatura controllata di 18 °C. Il vino matura poi, parte in acciaio e parte in legno di rovere, prima di completare il suo affinamento con alcuni mesi di bottiglia. Il colore è giallo paglierino. Il bouquet è intenso e complesso, con aromi di fiori bianchi, frutta matura, frutta esotica, vaniglia e spezie. Al palato ha un buon corpo, con frutto ricco, succoso ben bilanciato dall’acidità. Il finale è persistente e piacevolmente sapido. Grazie alla sua struttura è un bianco adatto anche all’invecchiamento. A tavola trova i migliori abbinamenti con primi piatti di mare e più in generale con menù di pesce.

COMPRA ORA SU VINODALPRODUTTORE.IT!

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *