Colli di Salerno Montevetrano IGT, il fascino dell’eccellenza

mv_gallery_12-compressor

Quando un vino è premiato per la ventesima volta su ventidue annate con i Tre Bicchieri della Guida dei Vini del Gambero Rosso, non ci possono essere dubbi: si tratta di un’etichetta di valore assoluto, ormai riconosciuta da decenni anche a livello internazionale tra le migliori eccellenze dell’enologia italiana. Il vino Montevetrano nasce dalla passione di Silvia Imparato e dal desiderio di produrre un rosso di grande prestigio nelle campagne di Salerno. Montevetrano è un vino rosso che vi conquisterà dal primo sorso per la sua straordinaria eleganza, complessità e profondità gustativa. Regalatevi il piacere di assaporare un grande vino: Vinodalproduttore.it vi offre, inoltre, l’esclusivo privilegio di scegliere e degustare diverse annate, per scoprire le particolarità di ogni millesimo.

La storia dell’Azienda Agricola Montevetrano è ricca di antiche tradizioni. Già proprietà dei Borboni al tempo del Regno delle Due Sicilie, è stata acquistata negli anni 40’ dalla famiglia Imparato. La tenuta produceva principalmente frutta, le pregiate nocciole tonde, ancor oggi un’eccellenza del territorio, olio e vino per uso familiare.  L’Azienda Agricola si estende complessivamente su 26 ettari, di cui circa 5 ettari coltivati a vigneto. Le vigne si trovano a un’altitudine di circa 100 metri sul livello del mare, nel territorio incontaminato del Parco Regionale dei Monti Picentini, tra boschi di castagni, cespugli di more e rose antiche. Montevetrano è legata alla tradizione della coltivazione della vite e della produzione del vino fin dai tempi della colonizzazione greca. Numerose testimonianze di scene di vendemmia sono state, infatti, rinvenute su vasi e anfore d’epoca ellenica.

La svolta fondamentale, cha ha cambiato il destino e la vocazione dell’Azienda Agricola Montevetravo, è avvenuta a metà degli anni ’80, grazie all’intuito e alla passione di Silvia Imparato e di pochi fidati amici. Da principio sembra quasi un gioco, una sfida, un modo per ridare vita alle tradizioni di un territorio splendido a due passi dal mare, vicino al Vesuvio e protetto dai monti Picentini. Sulle vecchie viti di piedirosso, uva di Troia e barbera, viene innestato l’aglianico di Taurasi, un vitigno autoctono dalla forte personalità, simbolo della tradizione e della cultura del luogo e alcuni prestigiosi vitigni internazionali provenienti da Bordeaux: cabernet sauvignon e merlot.

mv_gallery_01-compressorL’idea iniziale è di produrre un vino da condividere con gli amici, ma i primi risultati sono così incoraggianti, che cresce il desiderio di portare avanti il progetto.  Il 1991 segna la nascita delle prime bottiglie, prodotte con cabernet sauvignon (90%) e aglianico (10%). Il vino si dimostra da subito molto interessante e Silvia Imparato decide di scommettere sulle potenzialità intraviste nel Montevetrano.  L’idea è di creare un grande rosso da invecchiamento, seguendo il modello dei nobili vini di Bordeaux e il successo dei Supertuscan di Bolgheri. Al cabernet sauvignon e all’aglianico, viene aggiunta anche una percentuale di merlot, per ammorbidire e ingentilire il profilo del vino. La consacrazione internazionale arriva quando Robert Parker recensisce le prime annate di Montevetrano in modo entusiastico. Da quel momento il vino diventa una delle etichette italiane più ricercate e quotate sui mercati internazionali.

montevetrano-2014

 

Il Montevetrano è un vino che unisce in modo armonioso ed elegante struttura e complessità. Nel bicchiere ha un colore rosso rubino intenso. Il bouquet si apre su sensazioni olfattive di viola, piccoli frutti di bosco a bacca scura, amarena, lievi note speziate e nuances terziarie di liquirizia, menta, cioccolato e tabacco. Il sorso è ampio e profondo, con fine trama tannica e piacevole freschezza. Il finale è lungo e molto persistente.

COMPRA ORA SU VINODALPORDUTTORE.IT!

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *