Franciacorta Brut Rosè DOCG – Ferghettina

ferghe

Ferghettina è una delle Aziende più interessanti della Franciacorta. Coltiva i suoi vigneti sulle colline di Adro, nel cuore dell’anfiteatro morenico affacciato sul lago d’Iseo. Un terroir che si è rivelato perfetto per la coltivazione dello chardonnay e del pinot nero da spumantizzare con Metodo Classico. I Franciacorta di Ferghettina si distinguono per personalità ed eleganza, frutto di uve di alta qualità e di un lavoro in cantina attento e scrupoloso, sempre teso a raggiungere l’eccellenza.  Il Brut Rosè è prodotto con pinot nero in purezza, che grazie a un’attenta vinificazione, esprime un carattere delicato e un profilo di estrema finezza. La bottiglia trasparente, dal design innovativo, ne esalta il bellissimo colore rosa antico.

La regione della Franciacorta, da un punto di vista geologico, ha avuto origine durante l’era Secondaria e Terziaria. In seguito al periodo delle grandi glaciazioni, il ghiacciaio che occupava l’attuale Valcamonica si è più volte esteso e ritirato verso le zone più pianeggianti. Questo lento e costante scivolamento dei ghiacci, ha lasciato in eredità un terreno composto di ciottoli, sabbie e detriti, che si sono sedimentati nei millenni creando un ampio anfiteatro morenico. Oggi la Franciacorta ci appare come un territorio di colline dal profilo morbido e poco elevato, che regalano un paesaggio dolce e armonioso. I suoli sono ricchi di scheletro, molto drenanti e caratterizzati dalla presenza di rocce e minerali di varia natura. Queste particolari caratteristiche hanno dato la vita a un terroir perfetto per la coltivazione della vigna. Il clima è fondamentalmente continentale, mitigato dalla presenza del Lago d’Iseo, che addolcisce le temperature permettendo un’ottima maturazione dell’uva. La storia della viticoltura in Franciacorta ha origini molto antiche. Sono stati ritrovati vinaccioli di epoca preistorica e molte sono le testimonianze che risalgono all’epoca romana. Nell’Alto Medioevo, sono stati i monaci a salvaguardare la tradizione della vite. Le comunità di monaci Benedettini si occupavano dell’attività di bonifica dei terreni e della diffusione delle pratiche agricole e in cambio non pagavano i tributi. Il termine Franciacorta deriva proprio da “curtes francae”, un’antica denominazione che indicava quei territori che nel Medioevo erano esentati dalla tassazione. Tuttavia per arrivare alla vera rinascita della Franciacorta, bisogna attendere l’inizio degli anni ’60, quando dalla tradizione dei vini fermi bianchi e rossi si è passati alla produzione di Metodo Classico. Gli imprenditori della Franciacorta sono stati capaci di coniugare le antiche tradizioni con tecnologia e modernità, tanto da creare un brand oggi conosciuto in tutto il mondo. L’Azienda Ferghettina coltiva i suoi vigneti sulle dolci colline di Adro. Roberto conduce l’azienda affiancato dai figli Laura e Matteo, laureati in enologia e dalla moglie Andreina. La produzione annua è di circa 350.000 bottiglie divise tra 4 tipologie di Franciacorta DOCG: Brut, Saten, Extra Brut e Rosè e tre vini fermi un Curtefranca Rosso, un Curtefranca Bianco e un IGT Sebino. Oggi Ferghettina rappresenta una delle realtà più interessanti della Franciacorta, grazie allo stile dei suoi vini, caratterizzati da grande eleganza, finezza e freschezza minerale. Una ricerca di purezza ed essenzialità premiata dalla più importanti guide del settore a riconoscimento di un livello qualitativo d’assoluta eccellenza.

franciacorta-rosè-brut-docg-2012

Il Franciacorta Brut Rosè è prodotto con pinot nero in purezza. I vigneti si trovano sulle colline di Adro, a un’altitudine di circa 250 metri sul livello del mare. Sono allevati a guyot con una densità di 5.000 ceppi per ettaro, su terreni di matrice calcareo-argillosa. Dopo la vendemmia manuale, le uve sono pressate in modo molto soffice, per estrarre solo il mosto fiore. La fermentazione alcolica viene svolta in serbatoi d’acciaio a una temperatura controllata di 16/18 °C. Le uve provenienti da ogni vigneto sono vinificate separatamente, in modo da avere la massima scelta al momento dell’assemblaggio. I vini di ogni singola parcella maturano in acciaio fino alla primavera successiva alla vendemmia. Solo dopo scrupolosi assaggi, si procede alla creazione della cuvée, un momento fondamentale per la creazione dei futuri Franciacorta. Effettuato il tiraggio, il vino riposa sui lieviti nelle cantine dell’Azienda per almeno 36 mesi. Il Brut Rosé ha un bellissimo colore rosa antico chiaro, con perlage molto fine e persistente. Il bouquet si apre su fresche e delicate note di lampone, agrumi e piccoli frutti di bosco. Il sorso è dinamico, con attacco rinfrescante e aromi di grande eleganza. Il finale chiude con una piacevole nota sapida.

COMPRA ORA SU VINODALPRODUTTORE.IT!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *